Sign Up Now | Log In

Member Login




Amnesia?
Loading...

Joe Valeriano - Lonesome Road (2015) Lossless

3-09-2015, 09:21
Music | Blues | Rock | FLAC / APE



Joe Valeriano - Lonesome Road (2015) Lossless


Artist: Joe Valeriano
Title Of Album: Lonesome Road
Year Of Release: 2015
Label: Joe Valeriano
Genre: Blues Rock
Format: Flac
Quality: Lossless
Total Time: 39:07 Min
Total Size: 283 Mb

Tracklist:

01. Hard Times
02. Cyclone Blues
03. Frankie And Johnny
04. Saint Louis Blues
05. Lonesome Road
06. A Song
07. Every Mail Day
08. Everyday I Have The Blues
09. Finis
10. Red Rock'n'roll Ridge (Bonus Track)

Premessa by Joe Valeriano
Dopo “Acoustic Session” del 2012, dove ho reinterpretato in chiave acustica classici del blues e della canzone d’autore americana (così come nel precedente cd del 2008), era arrivato il momento di realizzare un nuovo album di inediti: serviva solo l’ispirazione. Ed ecco che quasi per caso ho trovato in un mercatino un vecchio libro risalente agli anni ’60: “Antologia dei poeti neri d’America” di Leone Piccioni e Perla Cacciaguerra. Mi è subito venuto in mente che se avessi provato a dare nuova vita ad alcuni dei testi contenuti in quella raccolta ne sarebbe potuto uscire qualcosa di veramente interessante dal punto di vista artistico, per cui ho iniziato immediatamente a lavorarci, scegliendo accuratamente le liriche più interessanti (a mio parere) e lavorando incessantemente per dare loro una nuova veste, in modo da riportare in vita personaggi ormai da tempo andati perduti. Per raggiungere tale risultato ho deciso di fare una sorta di sintesi del mio lunghissimo percorso musicale, mettendomi, con un entusiasmo che non provavo più da tempo, alla composizione di nuove musiche che potessero enfatizzare al meglio il contenuto delle poesie e dei traditional da me scelti.
“Lonesome Road” è il risultato di tutto questo lavoro. Storie di amori, tradimenti, discriminazione, sofferenza, solitudine ma anche di gioia e libertà - di tutto quello che è il blues insomma – si fondono con tutto ciò che per me ha rappresentato un’influenza: dal blues-rock dei fine anni ’60 che ascoltavo e suonavo da ragazzino al grunge che tanto mi ha colpito e influenzato in alcuni miei dischi, dal blues elettrico della Chicago degli anni ’40 al Texas Blues sanguigno del grande Stevie Ray Vaughan, dalla magia di Jimi Hendrix alle bellissime ballad di Bob Dylan.





Tired of advertising and pop-ups? Join Now on IsraBox
Register on IsraBox allows you to access to the full resources. You can see torrent links, leave your comments, see hidden text, minimum advertising (no pop-ups), ask for supports and much more.

  • 0
0 voted


Information


Users of are not allowed to comment this publication.